Procura Sottoscrittore e-DAS

Pubblicato il

Con pubblicazione della Circolare n. 5/2022 prot. 53349/RU del 4 Febbraio 2022 l’ADM chiarisce la natura della procura, da presentare presso l’Ufficio delle Dogane territorialmente competente, per la sottoscrizione degli e-DAS.

Qualora la sottoscrizione degli e-DAS sia delegata dal titolare della licenzia di esercizio ad un suo preposto, dipendente in via esclusiva e stabilmente operante presso il deposito, al quale viene quindi attribuita la responsabilità delle operazioni di estrazione di carburanti, la relativa procura scritta potrà essere fornita all’UD competente in forma libera, senza necessità dell’intervento notarile.

Allo stesso modo, per le società operanti su più depositi, laddove il titolare della licenza di esercizio abbia conferito ad altro soggetto una procura generale notarile a compiere attività inerenti la gestione dei depositi, inclusi le incombenze tributarie ed i relativi adempimenti fiscali, con facoltà di subdelega del potere rappresentativo, anche tale ultima procura potrà essere resa, per ciascun deposito, in forma libera a un dipendente della medesima società, in possesso dei requisiti sopraindicati.

Per coloro che rientrano nella suddetta casistica, restano valide ed efficaci le procure scritte in forma libera già presentate presso l’Ufficio delle Dogane competente territorialmente.

Diversamente, per coloro che è stata richiesta l’autorizzazione di sottoscrittore degli e-DAS per soggetti terzi non rientranti nella predetta casistica, è fissato al 30 Aprile 2022 il termine entro il quale presentare la procura notarile presso l’Ufficio delle Dogane competente sul territorio.

Numero verde
Assistenza clienti

Informazioni aggiuntive