Denuncia deposito privato per
distribuzione automatica di carburanti.

Pubblicato il

L’esercizio di impianti di distribuzione automatica di carburanti ad uso privato collegati a serbatoi con capacità superiore a 5 mc è soggetto a denuncia.
La denuncia deve essere presentata in duplice copia di cui una in bollo (marca da bollo € 16) all’Ufficio dell’Agenzia e delle Dogane e Monopoli di competenza (con riferimento alla sede del deposito).

Deve essere corredata da una relazione tecnica che indichi la capacità complessiva del deposito e il dettaglio, per prodotto stoccato, del serbatoio (N° Identificazione su piantina – Tipo di serbatoio – Capacità Serbatoio)

Oltre al dettaglio del serbatoio per prodotto stoccato occorre fornire anche quello delle colonnine erogatrici. La Denuncia deve contenere le seguenti informazioni / allegati:

  • Copia autorizzazione comunale.
  • Planimetria dell’impianto (in duplice copia).
  • Relazione tecnica dell’impianto.
  • Tabelle di taratura dei Serbatoi (in duplice copia).
  • Marca da bollo (16 euro).
  • Registro Carico Scarico da vidimare (ma solo per depositi con capacità superiore a 10mc).
  • Dichiarazione in merito alla modalità di tenuta del registro di carico e scarico (su supporto elettronico ovvero cartaceo per il quale non occorre la vidimazione dell’Ufficio delle Dogane territorialmente competente) ai sensi della determinazione dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli n. 240433/RU (ma solo per depositi con capacità inferiore uguale a 10mc)
  • Copia del verbale di collaudo con esito favorevole da parte dell’apposita Commissione Comunale ( che non è previsto per contenitori-distributori rimovibili fino a 9 mc).
  • Copia di un documento d’identità – fronte/retro – in corso di validità del sottoscrittore (solo nel caso in cui l’istanza non sia presentata all’Ufficio doganale personalmente dal sottoscrittore).
  • Serbatoio (N° Identificazione su piantina – Tipo di serbatoio – Capacità Serbatoio).


Gli adempimenti per i depositi con gli stoccaggi superiori a 10mc e 25 mc rimangono inalterati. Per i depositi più piccoli detti “Depositi Minori” insistono nuovi obblighi contabili consistenti nella tenuta di un registro di carico scarico semplificato.


Servizio ClientiChiamate il servizio Clienti, un operatore vi guiderà nella scelta della soluzione per tenuta contabile dei predetti registri ed il supporto al disbrigo delle pratiche autorizzative doganali

Cerchi la soluzione per i nuovi adempimenti per i registri di carico e scarico del deposito distributore privato?

Visualizza gli allegati

Numero verde
Assistenza clienti

Informazioni aggiuntive